Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Puoi conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui.
Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. 

Shiploader

BROCHURE
PHOTO GALLERY
VIDEO 

altGli shiploader mobili Euromecc sono progettati per ottimizzare le operazioni di carico su nave di materiali granulometrici, garantendo le performance normalmente associate alle installazioni fisse  ma allo stesso tempo la massima flessibilità. Non richiedendo opere di fondazione, consentono un notevole risparmio, dovuto all’assenza di costi infrastrutturali. La totale mobilità di questi macchinari permette inoltre agli operatori portuali di reagire rapidamente ai cambiamenti del mercato, offrendo loro la possibilità di rilocalizzare l’impianto o addirittura di rivenderlo.

 

CARATTERISTICHE TECNICHE
  • Il sistema è costituito da un’apparecchiatura mobile su ruote composta da un sistema di tramogge e di nastri trasportatori.  Le differenti configurazioni permettono di caricare qualsiasi tipo di nave e di materiale, con portate fino a 800 ton/h e con il minimo ingombro della banchina portuale.
  • Gli shiploader Euromecc sono dotati di assoluta mobilità, ottenuta con sistema di traino a rimorchio o, a richiesta, attraverso un sistema di guida integrato con ruote motorizzate. La manovrabilità del macchinario avviene dalla cabina condizionata o da terra tramite radiocomando che governa tutte le funzioni sia di carico che di manovra.
  • Sia le ruote posteriori che anteriori sono sterzanti, consentendo tre diverse modalità di guida:
    1.  Normale: per lo spostamento della macchina lungo la banchina del porto;
    2.  Granchio: per lo spostamento della macchina lungo la stiva della nave durante la fase di carico;
    3.  Rotazione: per la rotazione a 360° della macchina.
  • L’alimentazione della macchina può avvenire tramite gruppo elettrogeno o direttamente dalla linea elettrica.
  • Il perfetto livellamento della macchina è garantito dall’installazione di inclinometri lungo gli assi della macchina.
  • Lo scarico del materiale nella stiva della nave avviene tramite una canala telescopica dotata di movimento di brandeggio per il raggiungimento anche degli angoli della stiva, permettendo quindi l’ottimizzazione del riempimento della stessa. L’altezza dello scarico è regolabile, per poter caricare le stive di qualsiasi nave.
  • Gli shiploader Euromecc sono provvisti di un esclusivo sistema combinato di nastri che consente di ridurre il numero di spostamenti necessari per il carico della nave e gli spazi occupati dal macchinario nella banchina, ottenendo capacità di sbraccio superiori a parità di lunghezza del nastro rispetto ai tradizionali shiploader presenti sul mercato.
  • Le tramogge di testa che ricevono i camion sono dimensionate per una capacità di ricevimento di circa 30-35 m3. É possibile dotare il macchinario di una o due tramogge di carico, alimentate contemporaneamente da camion ribaltabile.
  • La copertura degli shiploader Euromecc è totale, per eliminare le dispersioni nell’ambiente del materiale trasportato.

 

 

>> CLICCA SUL VIDEO PER VISUALIZZARLO: